#
Open
(Editoriali)

INEWS 13 | L'intervista CARLO GIORDANO

Carlo Giordano | CEO Immobiliare.it s.p.a.

Teniamo la tecnologia al servizio delle persone.

> In questi ultimi mesi è stata coniata una nuova parola di riferimento, sembra quasi magica, “PROPTECH”. Con questo termine si vogliono racchiudere tutte le iniziative dedicate al mondo dell’Immobiliare basate su nuove tecnologie e digitale. Vediamo cosa ne pensa Carlo Giordano – CEO di Immobiliare.it

 

 

> Come è cambiata secondo lei l’attenzione alla tecnologia da quando è nato il portale Immobiliare.it in relazione al mercato immobiliare di ieri e di oggi?
Quando è nata Immobiliare.it, nella fine del 2005, non c’era questa attenzione. Probabilmente meglio così, abbiamo potuto concentrarci su quello che era la nostra missione: aiutare le persone a cercare la loro nuova casa. E questo è il punto importante, il rischio di oggi è di focalizzarsi sul contenuto tecnologico e non più sul bisogno delle persone. Perdendo di vista che la tecnologia deve essere solo al servizio, un mezzo non certo un fine.
Oggi viviamo lo scenario di un mercato immobiliare molto diverso dal passato. Nel nostro paese le compravendite sono complessivamente in ripresa, per il sesto anno consecutivo. Eppure il prezzo medio degli immobili è ancora in discesa. I due dati possono esser compresi solo leggendo un mercato sempre più peculiare, legato al territorio e non a “tendenze”.

> La situazione come varia rispetto alla dislocazione dei comuni in Italia?
L’Italia con i suoi 8.000 comuni esprime una realtà eterogenea con profonde differenze. Ci sono città come Milano e Bologna dove il mercato ha una domanda superiore all’offerta (ed un prezzo immobiliare significativamente crescente). Altre come Torino o Roma dove le singole zone della città hanno comportamenti diversi. Ancor più complicata la lettura della provincia con situazioni molto differenti nel territorio.
Questa complessità si trasferisce ovviamente sulle persone nel loro rapporto con gli immobili. Per ogni compratore esiste un venditore e lui nel suo immobile ha concentrato sovente i risparmi di una vita.
L'aspettativa principale di un venditore è di trovare il giusto prezzo della sua proprietà (fonte IFOP, marzo 2018) ed il 90% dei venditori privati inizia il proprio progetto su Internet (fonte Google, novembre 2015).

> In merito a questo argomento ci racconta come è nata l’idea di nuovo servizio Immobiliare.it legato proprio alla valutazione degli immobili?
L’idea del nuovo servizio all’interno di Immobiliare.it: Valuta Casa è nata proprio nella direzione di aiutare le persone. Immobiliare.it aveva lanciato il proprio sistema di valutazione immobiliare online già nel 2013, accumulando così competenze ed esperienze. Oggi abbiamo sviluppato e perfezionato ulteriormente lo strumento tramite l'acquisizione di Realytics, www.realitycs.it, società di riferimento in Italia specializzata nei Big Data immobiliari.

> Ci spiega brevemente il funzionamento del servizio?
In sintesi è possibile ricevere gratuitamente una valutazione del proprio immobile ed esser indirizzati alle agenzie esperte della zona.
Il percorso per avere una propria valutazione è articolato in due sezioni: la prima si concentra sui dati dell’immobile, la seconda su le motivazioni per la vendita. In conclusione del processo, ai proprietari viene raccomandato di validare la valutazione basata sui dati di mercato con il parere di quattro Agenzie Immobiliari esperte di zona.

> Come questo servizio porterà un valore aggiunto alle Agenzie immobiliari vostre clienti?
Fin dai nostri primi giorni Immobiliare.it si impegna per dare maggiore trasparenza a chi compra o vende un immobile. Un mercato più informato sarà un mercato migliore, più fluido, con meno incertezze, riportando così le persone a guardare agli immobili con fiducia e serenità.
In Immobiliare.it crediamo fermamente nella centralità delle Agenzie Immobiliari nei processi di compravendita. Per questo abbiamo strutturato il nuovo servizio di valutazione in modo che gli utenti, una volta determinato il valore del proprio immobile, siano incentivati a rivolgersi ai professionisti esperti che operano nella zona in cui è situato l’immobile.
Oggi Immobiliare.it ha oltre 2 milioni di visitatori al giorno, quindi siamo in grado di offrire visibilità qualificata ai nostri Agenti Immobiliari partner, più di 44.000. Nell’ultimo mese di ottobre abbiamo raccolto ogni giorno una media di 1.800 richieste di valutazione di immobili.
E questo è solo un primo passo di un progetto molto più ampio.

> Parlando sempre di tencologia….qualche anticipazione sulle prossime novità che riguarderanno il servizio Valuta Casa?
Puntiamo a costruire “indice prezzo”, che consente alle persone di visualizzare il prezzo per metro quadrato in prossimità al loro indirizzo e confrontarlo con altri edifici e le case del loro quartiere. Questo servizio visualizzerà le agenzie che hanno venduto nelle vicinanze, consigliando così i professionisti più rilevanti per il proprio progetto immobiliare.
E, pensando ai nostri Agenti partner, realizzeremo "mappe di mercato" che consentono agli Agenti di visualizzare tutte le richieste di stime dei venditori privati quartiere per quartiere. Questo offrirà ai professionisti un nuovo strumento di lavoro utile per loro e per i loro Clienti.
Sicuramente ci fa onore esser considerati oggi antesignani delle società proptech, ma ancor di più per noi è importante potere esser di aiuto per tutte le persone ed i professionisti che sono coinvolti nel mondo della casa. Ogni giorno è un passo di un lungo cammino.

Carlo Giordano CEO Immobiliare.it | carlo@immobiliare.it